Controlli - Operatività a magazzino.


Questi controlli si trovano anche a livello di classe articolo e di configuratore; i livelli sono articolo-classe-configuratore, se il valore è default legge quello del livello sopra.


Tendenzialmente si lasciano a Default salvo appunto voler creare un'eccezione per questo articolo.


Check giacenza:

  • No: non c'è alcun controllo
  • Con conferma: se un articolo non  ha giacenza sufficiente per un'operazione appaiono i messaggi di avviso se la finestra li gestisce
  • Si: impedisce che un articolo vada in negativo


Gli altri 3 campi sono per chi lavora con prelievi e versamenti manuali, verranno spiegati solo a chi ha particolari esigenze  per lavorare in tal modo.


Campi per gestione scorte e Riordini


Scorta minima: è la quantità minima a giacenza che si vuole sempre avere per questo articolo, c'è poi una cartella di ricerca "Articoli sotto scorta Minima" che fa vedere appunto quali articoli con scorta minima impostata hanno una giacenza inferiore


Scorta Massima: è la stessa cosa, ma questa volta il controllo è fatto per non superare una certa quantità


Disponibilità Minima: è la stessa cosa della scorta minima, ma ragiona sulla disponibilità (quindi la giacenza al netto degli impegni e considerando i reintegri futuri). Questa è la più usata.


Quantità Minima Riordino: serve per gli articoli di acquisto e fissa una quantità minima che deve essere ordinata, magari per mantenere certe scontistiche o banalmente perchè il fornitore non ne consegna mai meno di un certo quantitativo (salvo forzatura in fase di ordine).


Lotto di Riordino: è il "multiplo" per cui l'articolo va ordinato; se l'articolo viene venduto solo in confezioni da 6 il lotto sarà 6, e ne potrò ordinare 6, 12, 18 ecc, ma non 10 (salvo forzatura in fase di ordine).


Punto di Riordino: serve per fissarsi una soglia sotto la quale ordinare il pezzo, ma in Concept non è praticamente usato e non ci sono cartelle di ricerca che lo utilizzino.


Tempistiche Approvvigionamento


Lead-Time Globale/Variabile: serve per la pianificazione, per i particolari di produzione interna, è il tempo che ci va per produrli


Tempo di Approvigionamento: serve sostanzialmente per la pianificazione degli articoli di acquisto ed è il tempo che c'è tra l'emissione dell'ordine e la consegna dell'articolo.


Controlli sulla Produzione:


Lancio in Produzione:

  • deafult prende quanto impostato nella classe articolo, se anche lì è default prende la configurazione globale dell'azienda.
  • Automatico: in genere si tiene questa opzione che serve per dire che quando lancio in produzione il padre in cui è contenuto questo semilavorato viene messo anche in produzione in particolare stesso. L'opzione di base aziendale è questa quindi tutto viene lanciato in automatico al lancio del padre
  • Manuale: un semilavorato che ha lancio manuale non viene messo in produzione la lancio del padre che lo contiene, ma viene visto da questo ordine di produzione come se fosse un componente che acquisto. Sarà poi chi gestisce la produzione a emettere un ordine interno per questo particolare o a forzarne il lancio sull'ordine di produzione del padre. Attenzione che per questa gestione bisogna avere il magazzino perfetto altrimenti si rischia di dimenticare di produrre dei particolari.

Lotto Minimo di Produzione e Lotto Fisso di Produzione: sono la stessa cosa dei 2 campi spiegati precedentemente solo che relativi ad articoli che produco ed il controllo avviene al lancio in produzione anzichè all'emissione dell'ordine di acquisto.