Il software Concept arriva fino alla generazione della prima nota contabile, è quindi necessario realizzare un'integrazione se il cliente gestisce internamente la contabilità tramite apposito software.


Le funzionalità richieste per un'interfaccia contabilità sono:

- Creare o modificare nel software di contabilità le controparti (tabella CON_TRO) clienti e fornitori presenti nei movimenti contabili, in quanto la loro anagrafica verrà inserita e tenuta aggiornata sempre da Concept.

- Importare i movimenti di prima nota nel software di contabilità creando automaticamente anche le partite e gli scadenzari in modo da gestire tutto quanto ne consegue.


In allegato a questa guida c'è il tracciato record per le tabelle delle controparti e dei movimenti contabili di Concept.

Le tabelle in Concept sono nominate con 3 set di 3 caratteri divisi da "_", i primi 3 caratteri sono il codice dell'azienda (in genere viene sempre lasciato A01 che è quello di default).

Le tabelle definite nel file sono:

A01_CON_TRO: controparti ovvero clienti (campo COCLI = 1) e fornitori (campo COFOR = 1)

A01_MOV_CON: Testate dei movimenti contabili

A01_MOV_COR: Righe dei movimenti contabili legate alla testata per campo MRTES = RECORD_ID di MOV_CON


I dati possono essere letti direttamente da Microsoft SQL Server (scelta consigliata) oppure esportarti da Concept in qualsiasi formato si voglia definendo anche solo alcuni campi, in modo da sfruttare un eventuale import già presente nel software di contabilità


Non è necessario prevedere lato software di contabilità "tabelle di trascodifica" per gestire codici iva, codici pagamenti, codici clienti, ecc diversi tra i due sistemi in quanto in tutte le tabelle necessarie in Concept è presente un campo "codice esterno" che viene valorizzato con il relativo codice dell'elemento all'interno dell'altro software.


Occorre inoltre prevedere in Concept un'importazione del piano dei conti, per tale punto è necessario che vengano fornite all'installatore di Concept tutte le informazioni necessarie per realizzare una funzione di lettura o un'importazione una tantum.